Monte Bianco

Bilancio Sociale

Skyway Monte Bianco è il primo impianto a fune italiano a dotarsi di un bilancio di sostenibilità

Il bilancio di sostenibilità rendiconta i risultati conseguiti nei primi 3 anni di attività, ma soprattutto delinea una strategia di sostenibilità per il futuro: il report è una tappa importante all’interno di un percorso volto a rendere Skyway Monte Bianco sempre più all’avanguardia dal punto di vista sociale e ambientale. In un arco temporale breve - entro il 2022 - Funivie Monte Bianco incrementeranno la raccolta differenziata e le forniture certificate green, mentre diminuiranno il volume dei rifiuti prodotti, i consumi energetici e le emissioni.


Puntare alla sostenibilità significa aderire a un processo trasformativo il cui livello di complessità è crescente, “in salita”, come il versante della montagna: ma l’intera storia di Skyway – il cantiere più alto d’Europa, pioniere nel rispetto dell’ambiente – è il racconto di come anche le sfide più verticali possano essere colte.
Save the Glacier - Skyway Monte Bianco nasce dalla volontà di accorciare le distanze tra l’uomo e la montagna: duemila metri di ascesa per meravigliarsi della natura incontaminata, guardando il mondo da un punto di vista più elevato - il più alto d’Italia: un punto di osservazione privilegiato, che ci aiuta a comprendere che ognuno di noi, ogni singolo individuo del mondo, è responsabile di questa bellezza, tanto sconfinata quanto fragile.  

Le azioni
Il bilancio rispetta il quadro dei Sustainable Development Goal indicato dalle Nazioni Unite all’interna dell’agenda per lo Sviluppo Sostenibile 2030, è stato redatto dalla consulente Susanna Sieff e verificato dall’azienda di certificazione Tüv Italia Srl.
Entro il 2022 Skyway Monte Bianco prevede un aumento dell’8% della raccolta differenziata e del 5% delle forniture “green”, e parallelamente una diminuzione del 6% del volume dei rifiuti prodotti, del 15% dei consumi energetici, del 5% del consumo d’acqua e dell’8% delle emissioni dirette del gas serra.

Una cordata green – La speranza che Funivie Monte Bianco non sia sola in questa cordata, ma che aziende, fornitori e istituzioni, vogliamo unirsi nel condividere progetti in questa direzione. A rafforzare questa cordata la presenza di Valeria Ghezzi, Presidente Anef, Associazione Nazionale Esercenti Funiviari e degli Assessori della Regione Valle d’Aosta Luigi Bertschy e Albert Chatrian.

Consulta il bilancio di sostenibilità